La voz humana

La voce umana

REGIA
Pedro Almodóvar

CON
Tilda Swinton

ANNO
2020

NAZIONALITÀ
Spagna

DURATA
30 min.

Condividi su...

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La voz humana

La voce umana

Tratto dal celebre monologo di Jean Cocteau, il primo film in lingua inglese di Almodóvar ci presenta una sontuosa Tilda Swinton nel ruolo di una donna alle prese con la fine di un amore, sola col suo dolore, e con una voce maschile che non sentiamo mai, ma che le parla, sempre più distante, al telefono.

La Nueva Ola //

Segnala Almodóvar: “Il testo di Cocteau ha avuto molta risonanza nel mio cinema. Era già comparso in “La legge del desiderio”, e poi è ricomparso e scomparso di nuovo in “Donne sull’orlo di una crisi di nervi”, Ciò che volevo fare allora era il monologo di Cocteau, ma dato che dura 30 minuti mi sono dovuto inventare tutta l’ora antecedente. Quando ho iniziato a scrivere, ho iniziato due giorni prima che il personaggio di Carmen Maura ricevesse la chiamata, e in quei due giorni sono successe così tante cose che la chiamata non è più avvenuta, e quindi nemmeno il vero adattamento di Cocteau. Questa volta ho rispettato il formato del monologo e i 30 minuti”. (…)

“Credo di essere la persona più fortunata al mondo perché in tempi così difficili mi sono avventurato nel fare un film con un formato nuovo e che non immaginavo neppure potesse essere proiettato sul grande schermo, che è “lo schermo”… che mi interessa davvero e che credo sia il luogo naturale in cui proiettare i film a prescindere dalla durata. Per me una sala cinematografica è come una cattedrale, un luogo sacro. Susan Sontag diceva che per far sì che il film ti rapisca, devi entrare in una sala, essere al buio e circondato da sconosciuti. Questi sono gli elementi che permettono realmente al film di avere il potere di ipnotizzare. E noi siamo molto piccoli rispetto allo schermo.

altri film

tappe

film

registi

partner