El estudiante

Lo studente

REGIA
Santiago Mitre

CON
Esteban Lamothe, Romina Paula, Ricardo Felix, Valeria Correa, Héctor Díaz, Juan Barberini, Germán de Silva, Laura Paredes, Mónica Raiola, Javier Niklison, Julián Krakov, Mariana Mitre

ANNO
2011

NAZIONALITÀ
Argentina

DURATA
124 min.

Condividi su...

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

El estudiante

Lo studente

Roque Espinosa (Esteban Lamothe), giovane studente, arriva a Buenos Aires intenzionato per l'ennesima volta a riprendere il percorso universitario. Poco interessato alle lezioni, fa amicizia con altri studenti, rimorchia ragazze e si gode le uscite serali. Invaghitosi di Paula (Romina Paula), assistente universitaria, che vede durante un comizio, tenta di sedurla, entrando nel mondo della politica universitaria. Scopertosi abile paroliere e carismatico trascinatore di folle, Roque rimane sempre più coinvolto dal gioco della politica, sotto la guida del professor Alberto Acevedo (Ricardo Felix), che gli insegna a pianificare ed organizzare comizi, alleanze e strategie, fino a perdere di vista il contenuto politico dell'operazione: conta solo vincere.

Latinoamericana //

Girato interamente in digitale e con scarsi mezzi, questo film “povero” è stato una sorpresa al festival di Locarno. Trattando di un argomento a noi così estraneo (la politica universitaria argentina), il regista Santiago Mitre è riuscito a realizzare un film coinvolgente e dalla portata internazionale, rappresentando il particolare in luogo dell’universale: i mali della politica (ovvero il perdere di vista l’obiettivo primario dell’amministrare per il bene comune in favore di un gioco strategico per la conquista del potere) sono uguali ovunque, e Mitre descrive come in Argentina (solo lì?) questa gara spietata al consenso si consumi già nelle aule universitarie.

Dapprima amico di tutti e intenzionato unicamente a godersi amicizie e vita notturna, Roque rimane invischiato nei meccanismi perversi delle logiche di potere, perdendo il suo innocente disimpegno a favore di un colpevole accanimento. Esteban Lamothe si rivela un attore sorprendentemente capace, specie a livello di mimica, nel rendere evidente il cambiamento caratteriale del suo protagonista e le emozioni contrastanti che prova. L’ottimo cast è costituito da bravi comprimari, tra cui senza dubbio spicca Ricardo Felix nei panni del professore freddo e calcolatore. Come detto, trattasi di un film povero di mezzi, elemento evidente sia nella qualità dell’immagine digitale sia nell’uso di una fotografia semplice, che ricorre a luci ambientali e non si discosta mai molto da primi piani e mezze figure.

Degne di nota le scenografie, credibili tanto negli interni di uffici puliti contrapposti a diroccate aule scolastiche quanto in esterni metropolitani (suggestivo il complesso decadente dell’università) e campagnoli. Meno incisiva invece la colonna sonora, che si limita a sottolineare con discrezione i momenti più tesi, senza mai risaltare. El Estudiante si dimostra una valida opera seconda, trattante temi difficili da mettere in scena, che con un buon lavoro di scrittura (sceneggiatura e disegno dei personaggi) risulta essere coinvolgente ed appassionante.

altri film

tappe

film

registi

partner